venerdì 9 maggio 2014

Assicurazioni auto d’epoca: come accedere alle agevolazioni previste

Assicurazioni auto d’epoca: come accedere alle agevolazioni previste

Assicurazioni auto d'epoca, ecco cosa rispettare per avere le agevolazioni previste dall'assicurazione d'epoca.

A differenza delle polizze auto che, specie in Italia presentano costi assai sopra la media, le assicurazioni auto d’epoca sono particolarmente economiche per la gioia dei pochi fortunati possessori. Con questo post, andiamo a vedere come accedere alle agevolazioni previste, non prima di aver inquadrato la definizione di veicolo d’epoca.

Quand’è che un’auto è da considerare d’epoca? Deve avere dai 20 anni in su. Dopodiché, il fortunato possessore deve iscriversi all’ASI (Automotoclub Storico Italiano). Da quel punto, l’automobilista avrà l’opportunità di accedere alle agevolazioni, sottoscrivendo una polizza sulla responsabilità civile, strutturata ad hoc per i mezzi d’epoca.

Controllata la data d’immatricolazione dell’auto e accertata l’età maggiore o uguale a 20 anni, bisognerà in secondo luogo verificare le condizioni del veicolo e lo stato in cui versa. Il proprietario dovrà inviare le fotografie dell’auto d’epoca all’ASI a testimonianza del suo stato. Dopo questo passaggio, il conducente potrà formulare esplicita richiesta di iscrizione all’ASI, passando tramite l’intermediazione di un circolo o di un club di veicoli storici.

La procedura è molto semplice. Quanto costa però assicurare un’auto d’epoca? Rispondere a questa domanda “sparando” una cifra secca è cosa assai complessa, perché vengono tirate in ballo diverse variabili, dall’età del possessore al tipo di auto d’epoca, dalla sua data di immatricolazione allo stato in cui versa, fino ad arrivare alla compagnia assicurativa.

Eh sì, perché non tutte le compagnie sono disponibili ad assicurare i veicoli d’epoca. Con.Te.it e Reale Mutua sono alcune delle assicurazioni più economiche sull’argomento. Per risparmiare sulla polizza, la maggior parte degli addetti ai lavori invita i possessori di auto d’epoca a mantenere la stessa classe di merito, al fine di poter usufruire della clausola “guida libera”.

Articoli correlati ad "assicurazioni d'epoca, assicurazione d'epoca"

Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates